Non tutti sono convinti

Appunto, il BIM è definito il futuro dell’architettura , dell’edilizia. Fa guadagnare tempo , denaro, materie prime,;accelera tempi di lavoro;evita rischi di errore. Riman e il fatto però, che almeno qui in Italia sino pochi quelli che ricorrono al BIM. Vediamo di additare alcune motivazioni.

La prima è sicuramente quella della poca conoscenza. dal sondaggio di una rivista del settore della progettazione edile risulterebbe che il 72% delle persone interrogate dice di essere colpito dalla confusione e dalle incertezze che regnano intorno a questo sistema che pur parrebbe il futuro della progettazione. Confusione a partire dai costi , difficilmente quantificabili , comunque discretamente alti tanto da far temere che il BIM non potrà mai  diventare popolare , accessibile come lo sono i tradizionali programmi di progettazione quali l’AutoCAd. Dotarsi di un sistema BIM (stando ai conteggi di qualche esperto del settore) vuol dire un investimento iniziale di 25.000 €uro per ogni utilizzatore (hardware, programmi , formazione) ai quali vanno aggiunti i 1.000€uro annuali per il rinnovo delle licenze. Per altri invece i costi potrebbero essere inferiori, solo di circa 10.500€uro  (costo iniziale) 1.500€uro di macchine ,6.000€uro di licenze , 3.000 di formazione e 1.000 annuali per il rinnovo licenze . Ha davvero ragione chi parla di confusione !!! Comunque dipende dal materiale che si sceglie e dal tipo di corso formazione che si vuole seguire .

Una premessa in Italia ci sono circa 70.000 studi di architettura , con una media di 4 dipendenti. Ora una domanda data la crisi attuale , dato il fermo dell’edilizia , quanti di questi studi potranno permettersi di investire qualche decina di migliaia di euro per dotare i propri dipendenti di postazione BIM tenendo conto che potranno diventare operativi solo dopo diversi mesi di formazione.?. I costi maggiorati per uno studio che utilizza BIM possono essere messi in fattura ? quasi sicuramente no. Come era successo agli inizi degli anni 90 quando gli studi sono passati all’utilizzo del computer. Solo per i nostri figli e nipoti le cose saranno più semplici perchè ormai saranno BIM.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

NOVITA' PER I PROFESSIONISTI: Scarica i modelli BIM dei nostri prodotti ➜